pixel
+39 080 86 51 100 info@doctormanager.it
Seleziona una pagina

La smart healthcare nel processo ambulatoriale

Ott 23, 2020 | Esperienza del paziente

Con smart healthcare si fa riferimento allo sviluppo di sistemi “intelligenti”, che subordinati a tecnologie interconnesse e digitali, utilizzano dati e risorse in tempo reale per ottimizzare il processo di servizio ed assicurare una maggiore efficienza, operativa ed organizzativa, a strutture ambulatoriali e poliambulatoriali.
Tecnologie e logiche smart permettono, difatti, alle strutture sanitarie di automatizzare e semplificare processi e pratiche ambulatoriali, promuovere la partecipazione attiva e condivisa del paziente nel processo ambulatoriale e sviluppare una migliore esperienza di servizio.
Ma come si struttura un sistema “smart healthcare”?
E quali tecnologie sono utilizzate in ambulatori e poliambulatori?

La logica smart health in ambulatorio

Adottando una logica smart health le organizzazioni ambulatoriali implementano sistemi digitali integrati con cui supportare ogni momento d’interazione con i pazienti e gestire l’intero patient’s journey in modo partecipato ed efficiente.
Tra i vari sistemi acquisibili, vi sono strumenti innovativi come i dispositivi Internet of Things, l’Intelligenza Artificiale, software gestionali integrati, big data, etc, capaci di connettere e coinvolgere attivamente pazienti, medici ed operatori sanitari nell’intero ecosistema sanitario.
Questa maggiore connettività, ha un profondo impatto sia sulle modalità d’interazione tra pazienti ed organizzazioni sanitarie che sullo sviluppo del loro percorso di cura.
Una connettività bidirezionale che permette di raggiungere risultati ottimali e garantire un servizio sanitario sempre più semplice, integrato e personalizzato.
Ma come si struttura?

Le tecnologie smart healthcare nel patient’s journey

Vediamo come le tecnologie smart healthcare possono intervenire nei singoli punti di contatto tra il paziente e l’organizzazione ambulatoriale:

  • Prenotazione visita medica:
    Il paziente ha necessità di prenotare una visita/esame e lo fa mediante il servizio di prenotazione online dell’ambulatorio o direttamente mediante la app dell’organizzazione. E se il paziente è in difficoltà con la prenotazione online? Può utilizzare i chat bot (software capaci di simulare una conversazione con una persona).
    Con tali canali l’ambulatorio può ottimizzare i tempi e le modalità di contatto con i pazienti, rendere accessibile a medici ed operatori gli appuntamenti pianificati nell’organizzazione (mediante software integrati con il canale online) e supportare l’organizzazione nello sviluppo di una immagine affidabile, concreta e vicina alle esigenze dei pazienti.
  • Accettazione e fatturazione:
    Arrivato in struttura il paziente dedica pochi minuti alle pratiche d’accettazione e fatturazione ed esegue la visita o la terapia.
    Automatizzando l’acquisizione dei dati dei pazienti nelle pratiche d’accettazione, mediante, ad esempio, l’utilizzo della tessera sanitaria o della firma grafometrica (indispensabile per abilitare la compliance normativa per la digitalizzazione dei processi e la conversazione digitale dei documenti) è possibile garantire un flusso dinamico delle informazioni lungo tutto il processo di servizio ambulatoriale, evitando di commettere errori ed imprecisioni.
  • Consegna del referto:
    Il paziente riceve prontamente dalla struttura i risultati dell’esame, o il referto di visita direttamente via email o sulla app dell’ambulatorio e può consultare la sua storia clinica mediante il suo personale Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE).
    Il paziente, così, non dovrà più recarsi in struttura per ritirare un referto o preoccuparsi di portare con sé la sua documentazione clinica e, allo stesso tempo, medici ed operatori beneficeranno in ogni momento della sua storia clinica.
  • Pianificazione ulteriore visita:
    Il paziente non ha tempo per recarsi nuovamente in ambulatorio per un ulteriore controllo, così sceglie (su consiglio del medico) di utilizzare dei device indossabili con cui monitorare i suoi parametri di salute e condividerli real-time con il medico e/o la struttura. E la visita di controllo? Esclusivamente online mediante il servizio di televisita predisposto dall’ambulatorio.
    Negli ultimi tempi sono pratiche sempre più utilizzate e richieste, sia dai medici che dai pazienti, proprio per l’opportunità che offrono di garantire la continuità delle cure e l’abbattimento dei tempi d’attesa.

Tale percorso dimostra quanto le tecnologie smart healthcare semplificano il patient’s journey, ottimizzano l’efficienza di pratiche e processi e migliorano l’esperienza di servizio sia dei pazienti che dell’intera organizzazione.
Una trasformazione, quella smart healthcare, che deve basarsi sulla capacità dell’organizzazione di riconoscere il ruolo attivo e consapevole del paziente ed accogliere con serenità le tecnologie più idonee per massimizzare l’esperienza di servizio e la patient’s satisfaction.

Condividi questa notizia!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rimani aggiornato

Registrati per non perdere nemmeno un post e acquisire le migliori pratiche manageriali direttamente sulla tua email

*Confermo di aver preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati.

Raggiungi il successo in sanità con le soluzioni Doctor Manager.
Scegli la tua!

DM POLI
DM STUDIO
DM RIS
DM FISIO
DM SPORT